AVANZAMENTO LAVORI

Gentili diportisti,

con l’avvio dei lavori di manutenzione e risistemazione dell’approdo de “La Madonnina”e dopo una prima fase di preparazione generale, prenderà ora avvio la fase dei lavori che maggiormente inciderà sui pontili, migliorandone l’estetica e la funzionalità. In questa fase vi preghiamo di seguire le indicazioni che vi verranno fornite tramite comunicati sul sito web di iCare, email di aggiornamento e cartellonistica apposta presso gli stessi pontili.

Come sapete,purtroppo, i lavori sono slittati nella stagione estiva a seguito delleforti limitazioni alle attività produttive e allamobilità delle persone,legate all’emergenza COVID-19degli scorsi mesi; ci scusiamo per gli eventuali quanto inevitabili disagi non dovuti alla nostra precisa volontà, ma al ritardo con la quale la ditta Ingemar, aggiudicatrice dell’appalto dei lavori sui pontili econ sede in Lombardia, ha potuto prendere legittimamente e in sicurezza soprattutto per i diportisti e gli ormeggiatori, “in carico” le attività programmate.

Le fasi di lavoro che prospettiamo d’ora in avanti echerichiedono alcune specifiche attenzioni anche da parte dei diportisti, sono le seguenti:

  • La prima fase, che ha inizio da lunedì 13 luglio,prevede la sostituzione di doghe e giunti a tutti i pontili dell’approdo; è fatto quindi obbligo a tutti i diportisti di liberare i pontili da materiale vario (come passerelle, cime, e altro). Il materiale che dovesse essere ancora presente durante i lavori sarà rimosso a cura del personale.
  • Una seconda fase, dal 27 luglio al 3 agosto,prevede che saranno effettuati i lavori di posa dei moduli di accesso e del nuovo sotto banchinaper i pontili da 1 a 4. Le operazioni saranno effettuate con l’ausilio di mezzi di movimentazione ingombranti e gru, pertanto sono previste limitazioni d’accessoai pontili. Sarà garantito, in ogni caso, l’accesso con passerelle temporanee e solo durante le manovre con carichi sospesi potrà essere interdetto l’accesso, a garanzia della sicurezza di tutti.

Gli ormeggiatori sono a disposizione dei diportisti per fornire tutte le informazioni di dettaglio e per risolvere le esigenze quotidiane durante i lavori.

Confidiamo nella collaborazione di tutti gli operatori e diportisti, certi della comprensione e condivisione di questo percorso di miglioramento della funzionalità, dell’estetica, dell’accessibilità e sicurezza dell’approdo, scusandoci ancora per i disagi arrecati agli utenti dell’approdo, comunque indipendenti dalla nostra volontà.

Il Porto

Nel Porto di Viareggio iCare, società in “house providing” del Comune di Viareggio, gestisce l’Approdo Turistico La Madonnina e le banchine Ceina e Antonini ed è in grado di ospitare nei suoi pontili galleggianti, che si sviluppano lungo il tratto terminale del Canale Burlamacca e nelle banchine, imbarcazioni e natanti di media e piccola dimensione, con una disponibilità di oltre 500 posti barca, fruibili sia in abbonamento periodico che in transito di breve durata.

L’Approdo è collocato nel cuore del Distretto Nautico Toscano, aggregato di imprese del settore tra i più importanti al mondo e si trova quindi in stretto collegamento con tutta la filiera di servizi ed assistenza (riparazione, carenaggio, rivendita ecc.) dai piccoli natanti fino ai megayacht.
In posizione strategica, è la vera porta di accoglienza per chi arriva dal mare e vuol godere delle bellezze della città di Viareggio in primis, della Versilia e dell’intero territorio toscano, così come per chi si affaccia al mare e all’arcipelago toscano, provenendo dall’entroterra. In posizione strategica, è la vera porta di accoglienza per chi arriva dal mare e vuol godere delle bellezze della città di Viareggio in primis, della Versilia e dell’intero territorio toscano, così come per chi si affaccia al mare e all’arcipelago toscano, provenendo dall’entroterra.

A partire dall’agosto 2019, con l’acquisizione delle concessioni della vecchia “Viareggio Porto S.r.l.”, iCARE ha preso in gestione gli approdi turistici mettendo in atto, soprattutto sull’approdo La Madonnina e con la preziosa collaborazione di un importante player cittadino, un piano di riqualificazione strutturale, infrastrutturale ed organizzativa la cui ultimazione della primissima fase è stata prevista nell’arco dei 3 mesi operativi.

c Render futuro-ridotta

Le azioni messe in atto fin dai primi mesi dell’anno in corso, hanno infatti come obiettivo quello di recuperare la totale messa in sicurezza ed affidabilità delle funzionalità di base del Porto (catenarie, sostituzione pontili, ripristino impianti antincendio, ormeggi).
La riqualificazione e graduale implementazione dei servizi al diportista mira nel medio termine ad un più ampio e generale miglioramento delle condizioni di fruibilità, sostenibilità economica, ambientale e “sociale” del Porto nella città e per il territorio viareggino e toscano. Nel lungo termine il Porto di Viareggio si candida ad essere, grazie alle implementazioni previste, un modello internazionale di innovazione e sostenibilità.

Da ultimo, è l’accoglimento dell’approdo de La Madonnina all’interno del “Consorzio Marine della Toscana” (http://marinedellatoscana.it) che avrà il compito di promuovere le realtà portuali di eccellenza toscane in sinergia tra loro e con la collaborazione e gli strumenti della Regione Toscana.

CONTATTI E INFORMAZIONI

Direzione Approdo:
T. +39 0584 32033
m. +39 329 4420683 (Pietro Romani)
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
VHF: Canale 12

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies'. Continuando ad utilizzare questo sito stai autorizzando l'utilizzo dei cookies.