Educativa Territoriale

descrizione

Il servizio di educativa territoriale è finalizzato ad offrire al minore e alla famiglia un aiuto mirato alla comprensione, al riconoscimento delle reali difficoltà e fornire un adeguato sostegno per il superamento delle stesse.

L'obiettivo principale è mantenere il minore, per quanto possibile, all'interno del proprio nucle familiare secondo quanto indicato dalla legge 183/1994 e s.m.i.

Gli interventi messi in atto hanno lo scopo di salvaguardare la relazione genitori-figli e riguardano sia le famiglie unite che quelle separate.

In situazioni nelle quali la famiglia si trova separata, l'intervento è diretto prioritariamente a garantire la continuità del legame genitori-figli.

In situazioni in cui la famiglia è unita, mira sostenere le figure genitoriali nello svolgimento del prorio ruolo, facilitando la crescita, lo sviluppo armonico e l'autonomia del minore.

L'intento è promuovere, garantire il benessere e l'integrazione sociale dei minori tramite un progetto educativo temporaneo che si avvale dell'intervento dell'Educatore Professionale.

E' un servizio polivalente che interviene su più livelli operativi e capace di dare più risposte possibili ai bisogni del minore.

 

 

requisiti per avere diritto alla prestazione

- Residenza e domicilio stabile nel territorio del Comune;

- Valutazione dell'esigenza dell'intervento educativo da parte del Servizio Sociale del Comune.

 

 

tipologia delle prestazioni

- Prestazioni rivolte a minori in nuclei familiari con carenze educative e/o relazionali;

- Interventi di sostegno alla genitorialità;

- Interventi finalizzati a favorire l'instaurarsi di relazioni positive interne alla famiglia del minore al fine di rendere il nucleo capace di gestirsi autonomamente e a costruire una rete di legami tra il nucleo e le risorse disponibili sul territorio;

- Promuovere e favorire rapporti di rete e la collaborazione con le agenzie presenti sul territorio che operano sul minore (scuola, centri diurni, centro per l'impiego, centri d'aggregazione e sportivi, ecc.);

- Incontri protetti fra il minore e i soggetti indicati dall'Autorità Giudiziaria.

 

 

personale impiegato

Gli educatori impiegati nel servizio di Educativa Territoriale sono in possesso del diploma specifico di educatore professionale o del diploma specifico di laurea o equipollente.

Attualmente il personale è messo a disposizione dalla Cooperativa G. Di Vittorio quale aggiudicataria della gara d'appalto per i servizi socio-assistenziali ed educativi di durata triennale (2008/2010).

 

 

ruolo dell'azienda

- L'azienda provvede all'attivazione, effettua verifiche periodiche per un'eventuale ridefinizione del progetto iniziale e valutare la qualità dell'intervento; incontri congiunti fra il responsabile iCare, assistente sociale ed educatore con la partecipazione, se necessario, degli altri soggetti che operano sul caso.

- Con cadenza di norma settimanale verranno programmati incontri di carattere organizzativo e di intravisionecon tutti gli educatori e il responsabile iCare al fine di sviluppare un confronto produttivo fra gli educatori sul lavoro svolto; programmare il lavoro di rete con le altre agenzie presenti sul territorio.

 

 

spazio neutro e diritto di visita: il centro di educativa territoriale iCare

Il centro di Educativa Territoriale iCare è un luogo dove si svolgono, con l'aiuto degli educatori ed eventualmente il loro controllo, gli scambi necessari per l'esercizio del diritto di visita.

L'idea sottende alla costituzione di questo servizio è che la messa a disposizione di un luogo neutro, cioè un luogo terzo e non apartenente a nessuno dei contendenti, può facilitare i genitori nel riconoscere il bisogno-diritto del bambino di veder rispettati i suoi affetti. Al bambino può essere consentito così di riavvicinarsi ad una figura significativa senza che questo comporti per lui sentimenti di tradimento o di colpa nei confronti del soggetto con cui abitualmente vive.

iCare, al fine di dare un servizio qualitativamente migliore, ha deciso di utilizzare la struttura dell'ex Farmacia Comunale del Campo d'Aviazione, in via fratelli Rosselli angolo via F. Baracca, per creare uno spazio all'interno del quale l'educatore può operare al fine di ristabilire, sostenere ed incentivare il legame genitore-figlio.

Gli operatori assumono su di sé le misure di controllo, la massima attenzione relazionale e il riconoscimento della specificità di ogni situazione familiare calibrando l'intervento per quella storia, per quelle persone.

Il centro di Educativa iCare è stato pensato non solo come un contesto dove possono trovare attuazione i mandati relativi all'esercizio del diritto di visita emessi da Tribunale per i Minorenni o dal Tribunale Ordinario (ciascuno per le rispettive competenze), ma anche come un luogo da utilizzare in tutte quelle situazioni dove, senza che l'Autorità Giudiziaria sia ancora coinvolta, l'esercizio del diritto alle relazioni personali di uno dei genitori - o eventualmente di un altro membro della famiglia - è interrotto, ostacolato da conflitti familiari, o suscettibile di provocare un trauma al bambino, in modo tale che la ripresa dei contatti possano essere collocati all'interno di un contesto qualificato per l'accompagnamento.

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies'. Continuando ad utilizzare questo sito stai autorizzando l'utilizzo dei cookies.